Ancorata da sempre per tradizione familiare nel mondo della nautica, Italyachts è al vertice dell'arte dell'innovazione. Costruendo imbarcazioni sempre più grandi e ancora più veloci, l'azienda affronta tutte le sfide e sa conservare una crescita equilibrata e duratura in un mercato che, soprattutto in questi ultimi anni, è instabile.

Al fine di raggiungere questo risultato e per poter rispondere alle esigenze in costante evoluzione degli acquirenti, Italyachts ha trasferito la sua sede 4 volte in 10 anni, per poter realizzare le unità più grandi. Oggi basata a Carrara, nel nord ovest dell'Italia, la produzione dispone delle strutture necessarie per armonizzare le costruzioni in fibra di vetro e quelle in alluminio al fine di garantirvi la più grande soddisfazione.

Che si tratti di imbarcazioni in fibra di vetro con propulsione a idrogetto o di grand Open di 43 metri (modello di yacht tra i pù rapidi), Italyachts sa farvi sognare e può concretizzare i progetti più ambiziosi. L'ultimo modello in alluminio di 165 piedi, uno yacht semplicemente superbo, illustra perfettamente sia la qualità di  «artigiano di lusso» che le performance tecniche di Italyachts.

 

La STORIA

La ITALYACHTS LINE s.r.l. nasce nell'aprile del 1998, da Bemi Riccardo figlio d'arte il padre titolare della Versilcraft e socio della Italversil (che negli anni 80 è stato produttore per conto di Falcon, di Superfanton e per conto di Versilcraft, di Challanger Fly e Open) e da Giuseppe Petrucci anch'egli nel settore nautico dai primi anni 80.

Nel 1998 iniziano la loro attività nella darsena Viareggina dove realizzano con propri marchi n°2 m/y da 28 metri, nel 2001 la ITALYACHTS stringe un patto di collaborazione con il gruppo Leopard per la realizzazione di imbarcazioni fly 26 mt per la Snp Boat, nel 2004 viste le richieste del mercato di imbarcazioni sempre più grandi e veloci la Italyachts trasferisce la propria sede nella periferia Viareggina in spazi più ampi e realizza la prima imbarcazione Concept 32 mt in VTR con propulsore idrogetto, nel 2008 a causa delle richieste di mercato  di imbarcazioni sempre più grandi a causa di mancanza di spazi nella zona di Viareggio la Italyachts si trasferisce a Pisa dove gli spazi consentono la realizzazione di imbarcazioni open da 43 mt.

Negli anni 2009/2010 a causa della grave crisi che ha colpito tutto il settore economico mondiale e anche il settore nautico, la Italyachts riesce con le proprie risorse a superare il periodo riuscendo a consegnare il primo 43 mt alla Snp nel luglio del 2010. Nel settembre del 2010 stipula un nuovo accordo con SNP per realizzare nuovi 43 metri e per la realizzazione di un m/y da 165 piedi il LL non più a marchio Leopard ma con marchio ITALYACHTS, progetto ambizioso ma che da alla società ed ai suoi soci nuova grinta per il proseguo e la crescita della Società.

Per poter far crescere al meglio la Italyachts ha realizzato per conto del Gruppo Rodriguez un 31 mt e un 34 mt, contemporaneamente la Italyachts porta avanti l'imbarcazione 50 mt in LL curando tutta la parte progettuale e costruttiva poi fino al 60%, purtroppo causa fallimento della SNP Boat la Italyachts non ha potuto portare termine l'imbarcazione. Successivamente nel 2015 la Italyachts si è trasferita nuovamente a Viareggio nella sua proprietà dove ha costruito un manufatto per le lavorazioni.